• 15 SET 15

    Approfondimento Terapia Fisica e Riabilitazione

    RIEDUCAZIONE MOTORIA

    La rieducazione motoria è una terapia riabilitativa finalizzata al recupero funzionale nei pazienti ortopedici, neurologici e negli individui affetti da patologie cardiovascolari e respiratorie.  Si tratta di una terapia di movimento che inizialmente viene svolta da parte del terapista sul soggetto e, successivamente, con una serie di esercizi attivi svolti dal paziente stesso. La rieducazione motoria permette di ristabilire la normale funzionalità muscolare, miofasciale, articolare e di coordinazione del movimento di uno o più arti tanto da assumere un ruolo sempre più importante anche in ambito sportivo.

    RINFORZO MUSCOLARE

    Il rinforzo muscolare è una terapia finalizzata ad irrobustire un distretto muscolare che ha perso il proprio tono in seguito ad un infortunio o ad un periodo di inattività. Questo esercizio mira all’incremento della forza e del tono e a ristabilire un recupero funzionale dell’articolazione interessata.

    RIEDUCAZIONE POSTURALE (R.P.G) e RIEDUCAZIONE POSTURALE MEZIERES

    Le tecniche fisioterapiche impiegate nel nostro ambulatorio nell’ambito della rieducazione posturale sono: la Rieducazione Posturale Globale (R.P.G.) e la Rieducazione Posturale Mézières.

    La Rieducazione Posturale Globale è un metodo di rieducazione posturale individuale che permette di individuare le disfunzioni alla base della patologia e quindi di eliminare o ridurne le cause.  E’ una tecnica dolce che può essere applicata anche ad anziani e bambini laddove ci sia partecipazione attiva del paziente. La R.P.G. trova anche applicazione in caso di problemi nello sportivo sia come azione sulla patologia che come aumento della performance sportive.

    La Rieducazione Posturale Metodo Mézières è una tecnica fisioterapica di riabilitazione individuale. Lo scopo della terapia è riequilibrare gli scompensi muscolo-articolari. Il metodo Mézières è consigliato quando la sintomatologia dolorosa è di natura muscolare, nelle patologie legate alle pratiche sportive, negli squilibri neurovegetativi e neurologici.

    TECARTERAPIA  

    La Tecarterapia (Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo) è una terapia fisica non invasiva e non dolorosa che stimola le cariche ioniche presenti nei nostri tessuti muscolari attraverso l’applicazione di particolari elettrodi. Lavora a livello cellulare, attiva i processi antinfiammatori e riparativi naturali di cui il nostro corpo dispone, riduce la soglia del dolore nel soggetto ed accelera i tempi di recupero della fase riabilitativa.

    LASERTERAPIA

    La Laserterapia utilizza a scopo terapeutico gli effetti prodotti dall’energia generata da un raggio di luce L.A.S.E.R. ( Light Amplification by Simulated Emission of Radiation). Il flusso laser penetra i tessuti e stimola alcuni processi benefici per l’organismo: riduce l’infiammazione (velocizza il drenaggio dei liquidi che ristagnano nella parte del corpo danneggiata), allevia il dolore (riduce la compressione della terminazione nervosa da parte dei tessuti  infiammati) ed aumenta la circolazione globale accelerando i processi riparativi).

    Laserterapia è priva di effetti collaterali, è però controindicata in gravidanza e in presenza di una patologia tumorale.

    ULTRASONOTERAPIA

    L’ultrasonoterapia utilizza ultrasuoni (onde sonore a frequenza elevata) a scopo antidolorifico e di rilassamento muscolare. La terapia è efficace nella cura di sciatalgie, nevriti, periartriti scapolo-omerali, epicondiliti e nelle contratture muscolari.

    IONOFORESI

    La Ionoforesi è un trattamento di elettroterapia che sfrutta la corrente continua per l’introduzione di sostanze medicamentose antinfiammatorie nell’organismo. E’ una terapia indicata nel trattamento di patologie che interessano strutture non profonde e prive di abbondante tessuto muscolare ed adiposo. A seconda del farmaco utilizzato la ionoforesi può svolgere un’azione antalgica, antinfiammatoria, antiedemigena, miorilassante, ricalcificante e sclerotica

    ELETTROSTIMOLAZIONE  

    L’elettrostimolazione muscolare è una terapia fisioterapica atta a produrre contrazione muscolare mediante l’uso di correnti eccitomotorie ad onda quadra bifasica. In ambito riabilitativo si usa per il trattamento di patologie muscolari, tendinee e dei legamenti. Tra i benefici dell’elettrostimolazione: aumento del trofismo della zona trattata, diminuzione dei processi infiammatori, migliore ossigenazione dei tessuti e riduzione delle aderenze.

    ELETTROTERAPIA TENS (Transcutaneous Electrical Nerve Stimulation ossia Elettrostimolazione nervosa transcutanea)

    L’elettroterapia TENS si basa sull’applicazione di elettrodi attraversati da corrente i cui microimpulsi agiscono a livello dei nervi periferici riducendo la sintomatologia dolorosa.

    Si tratta di una metodica di uso comune con finalità analgesiche ed antalgiche indicata per la risoluzione di affezioni muscolari, di patologie osteo-mio-articolari di tendini e legamenti.

    MAGNETOTERAPIA

    Un’azione antiflogistica, antiedemigena ed un effetto stimolante nella riparazione tissutale sono i benefici della magnetoterapia. Questo trattamento sfrutta gli effetti biologici indotti al corpo umano da onde elettromagnetiche su patologie come fratture recenti con ritardo di consolidazione, pseudoartrosi, osteoporosi e morbo di Sudeck, artropatie di natura infiammatoria e degenerativa e malattie reumatiche

    fisio-pag-1

    fisio-pag-2