• 22 SET 16

    Cardiologia

    MALATTIE CARDIOVASCOLARI, IL CHECK UP PREVENTIVO

    Le malattie cardiovascolari sono patologie che colpiscono cuore e/o vasi sanguigni generalmente correlate all’aterosclerosi.cardio_1

    Il restringimento, l’ostruzione o la dilatazione patologica (aneurisma) dei vasi sanguigni che spesso accompagnano questa patologia sono responsabili di patologie coronariche (angina pectoris ed infarto), cerebrovascolari (ictus) e vascolari periferiche (arteriopatia obliterante periferica).

    Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di mortalità prematura in Europa. Oltre alla mortalità, non va dimentica la disabilità che può conseguire a gravi eventi come infarto del miocardio o ictus cerebrale.

    Lo staff medico di Casa della Salute dedica ampio spazio alla prevenzione cardiovascolare facilitando l’accesso alle visite specialistiche ed agli esami diagnostici grazie all’iniziativa “Prendiamo a cuore la tua salute” :

    • E.C.G. di base € 20
    • Visita Cardiologica € 30
    • Visita Cardiologica con E.C.G € 41
    • Ecocardiogramma € 45
    • Prova da sforzo al cicloergometro € 45
    • Visita specialistica con E.C.G. ed Ecocardiogramma € 75
    • Visita specialistica con E.C.G., Ecocardiogramma e prova da sforzo al cicloergometro € 110

    L’obiettivo? Sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione di queste malattie.

    “Grazie alla prevenzione primaria, il cui obiettivo è evitare che abbia luogo l’evento cardiovascolare o cerebrovascolare, con pochi e semplici accorgimenti è possibile fare molto per la nostra salute”, spiega la dottoressa Ornella Milici, cardiologo presso Casa della Salute.

    “Tra le regole da seguire: l’astensione dal fumo (un fattore che maggiormente incide nel rischio cardiovascolare), il regolare svolgimento di una qualsiasi attività fisica e il controllo del peso corporeo attraverso una dieta equilibrata che preveda un abbondante consumo di frutta, verdura e fibre e una ridotta assunzione di grassi di origine animale. È’ inoltre fondamentale tenere sotto controllo pressione, colesterolo e glicemia.

    Il concetto di prevenzione è, in sintesi, agire positivamente sul fenomeno prima che questo si manifesti”.

    CONTROLLA IL TUO CUORE

    Il check up cardiologico è un controllo specifico finalizzato alla prevenzione, diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari che consente la valutazione morfologica e funzionale del cuore, dell’aorta e dei vasi carotidei che portano il sangue al cervello.

    LA VISITA SPECIALISTICA

    Attraverso la visita specialistica cardiologica si effettua un’anamnesi mirata alla valutazione dei fattori di rischio e alla ricerca di eventuali sintomi indicativi di patologia ed eventualmente si orienta il paziente ad un check up finalizzato ad indagini più personalizzate.

    ELETTROCARDIOGRAMMA

    L’elettrocardiogramma basale ad alta risoluzione (ECG) è un esame che permette di registrare l’attività elettrica del cuore. Si esegue mediante  l’applicazione di elettrodi nell’area cardiaca e negli arti inferiori e superiori.

    Fornisce informazioni sul ritmo cardiaco (identifica eventuali aritmie), valuta la propagazione dell’impulso elettrico che provoca la depolarizzazione delle fibre muscolari del cuore (turbe della conduzione), permette di diagnosticare alterazioni suggestive per ischemia silente, cardiopatia ipertensiva, pericardite, ecc.

    cardio_2

    ECOCARDIOGRAMMA

    L’ecocardiogramma bidimensionale-doppler e color doppler (Ecocardiocolordoppler) fornisce un’immagine precisa dell’anatomia cardiaca, consente di studiare il funzionamento del cuore in movimento (contrattilità, flussi, portata) e di esaminare la morfologia delle strutture cardiache (pareti, valvole, cavità).

    Fondamentale è la visualizzazione dell’Aorta, della radice aortica e del primo tratto dell’aorta ascendente per escludere la presenza di Aneurismi.

    Indicazioni: ipertensione arteriosa, diabete, valvulopatie note, cardiopatia ischemica.

    ECODOPPLER DELLE CAROTIDI O TSA

    L’ecodoppler delle carotidi o Tronchi Sovraortici (TSA) permette di studiare questi vasi delicati ed essenziali per il flusso sanguigno e per la circolazione cerebrale. Consente di evidenziare eventuali depositi di colesterolo, cioè lesioni aterosclerotiche, che andranno attentamente valutati. L’assenza di lesioni aterosclerotiche a carico delle carotidi implica, con elevata probabilità, che tutti i territori vascolari siano sani e indenni.

    TEST ERGOMETRICO DA SFORZO

    L’elettrocardiogramma da sforzo (o test ergometrico) è un esame strumentale che consiste nella registrazione dell’elettrocardiogramma durante l’esecuzione di uno sforzo fisico (a differenza dell’ECG basale che viene registrato in condizioni di riposo).

    Grazie a questo esame è possibile esaminare la risposta dell’apparato cardiocircolatorio all’esercizio fisico, in particolare per quanto riguarda frequenza cardiaca, risposta pressoria ed eventuali alterazioni ECG indicative di ischemia. Durante lo sforzo fisico infatti, si realizzano condizioni che comportano un incremento delle richieste di lavoro e di ossigeno del cuore che potrebbero mettere in evidenza eventuali alterazioni non riscontrabili a riposo.

    HOLTER CARDIACO

    L’ Elettrocardiogramma dinamico di Holter è la registrazione continua dell’ ECG nelle 24 ore.L’ apparecchio consente di registrare tutti i battiti del cuore per 24 ore in tutte le situazioni della vita quotidiana.

    È un esame essenziale per la diagnosi delle aritmie cardiache sia ipocinetiche (blocco atrio ventricolare, bradicardia) che ipercinetiche (extrasistoli, tachicardie parossistiche, fibrillazione o flutter) e dei disturbi di conduzione che non sono evidenziabili da un semplice esame ECG e uno strumento prezioso per l’ individuazione delle cause di dolore toracico, ischemie silenti, vertigini ed altri sintomi comuni.

    cardio_7

    HOLTER PRESSORIO

    Il monitoraggio pressorio delle 24 ore (Holter Pressorio o ABPM) è un test non invasivo che consente di registrare la pressione arteriosa continuativamente per 24 ore.

    Il monitoraggio pressorio è molto utile in diverse situazioni:

    • ipertensione arteriosa instabile
    • ipertensione in terapia farmacologica
    • la cosiddetta “ipertensione da camice bianco”, di natura emotiva, dovuta allo stato di agitazione derivato dal doversi sottoporre a un esame
    • nei pazienti che accusano sintomi che possono far pensare ad improvvisi aumenti o diminuzioni della pressione (vertigini, sbandamenti, vampate, sudore freddo, senso di svenimento, “testa vuota”, sanguinamento dal naso ecc.)

    Esami semplici, di rapida esecuzione e con risposta immediata, in grado di determinare con precisione le condizioni cardiocircolatorie di un individuo.

    cardio_8