• 15 DIC 18
    Genova Quarto: attivo il punto di primo soccorso per sabato, domenica e festivi.

    Genova Quarto: attivo il punto di primo soccorso per sabato, domenica e festivi.

    Il dottor Pier Claudio Brasesco ci illustra le caratteristiche di questo servizio molto gradito alla popolazione per la competenza, la qualità e le tariffe concorrenziali.

    Da marzo scorso è attivo presso la Casa della Salute a Quarto il Punto di Primo Soccorso per i giorni di sabato e domenica e per tutti i festivi. Un servizio utilissimo per i cittadini del Levante genovese e non solo, che potranno contare sulla struttura genovese anche per Natale e Capodanno e tutti gli altri giorni festivi, considerato anche il picco di influenza che pare stia arrivando.

    La tariffa del servizio è di 30 euro, inferiore al ticket pubblico per i casi da codice bianco.

    Il dottor Pier Claudio Brasesco è uno dei responsabili di questo progetto.

    “Il servizio è già partito da parecchio tempo, esattamente da marzo scorso, e ha avuto origine dal servizio “San Fruttuoso Salute” messo in atto nel dicembre 2014 per il quartiere di San Fruttuoso, dove aprimmo un ambulatorio di medici di famiglia aperto al sabato e alla domenica per 6 ore al giorno per le piccole emergenze, codici bianchi e codici verdi, dalla febbre alla distorsione al mal di schiena a tutti questi disturbi che si possono risolvere senza andare al pronto soccorso”.

    Brasesco spiega come si è evoluto il servizio:

    “Abbiamo conosciuto la Casa della Salute, e abbiamo con la struttura verificato l’esigenza di avere un servizio aperto sabato e domenica. Di conseguenza abbiamo spostato il servizio a Quarto, nella sede della Casa della Salute, con un orario più ampio, dalle 9 alle 17 per sabato e domenica, e per tutti i festivi, da Natale a Santo Stefano, a Capodanno”.

    “Non abbiamo limiti territoriali -spiega ancora Brasesco- e facciamo anche visite domiciliari, magari non a Pontedecimo e a Pegli, ma più sulla zona centro Levante. In sede invece può arrivare chiunque, non ci sono limiti di accesso. Il servizio è privato, non ha nessun sostegno da parte di enti pubblici, e le tariffe sono molto popolari e sociali: una visita base costa 30 euro, se ci sono medicazioni particolari o supplemenrari c’è un sovrapprezo limitato, al massimo si spendono 50 euro, mentre le visite domiciliari costano 60 euro”.

    “Abbiamo cercato di contenere le tariffe -continua- cercando di offrire un servizio nel contempo professionale, competente e accessibile. Considerato il picco di influenza in arrivo, e la sequenza di festività che renderà l’attività dei medici di famiglia insufficiente, visto che molti studi saranno chiusi come da convenzione, crediamo di potero offrire un servizio molto gradito alla popolazione, naturalmente senza augurare a nulla di stare poco bene. Consideriamo ad esempio che ci saranno sabato 22, domenica 23, lunedi 24, poi il 25 e il 26, insomma su cinque giorni, gli studi dei medici di famiglia saranno chiusi quattro giorni, mentre noi saremo aperti”.

    “Ci aspettiamo afflusso, anche perchè statisticamente nel periodo invernale c’è una maggiore richiesta, collegata anche con la conoscenza del nuovo servizio, una valida alternativa ad altre soluzioni”.

    Il dotto Pier Claudio Brasesco, medico di famiglia nel quartiere di San Fruttuoso, svolge questo ruolo come Presidente della Coperativa MediCoop Genova, in tandem con il dottor Francesco Bogliolo, altro medico di famiglia, presidente del Consorzio Liguria.

    Il numero a cui rivolgersi per eventuali necessità è il 324.687.49.90.

    ====================

    Il Dottor Pier Claudio Brasesco, nato il 31 agosto 1956, è specialista in geriatria e gerontologia.

    Dal 1983 ha svolto attività clinica , come medico specialista geriatra e medico di medicina generale. Iscritto all’albo degli animatori di formazione della Regione Liguria dal 1996 ha scritto numerose pubblicazioni. Medico tutor, ha tenuto più di 100 seminari per MMG e corsisti del biennio di formazione in MG. Ha preparato diversi pacchetti didattici per corsi di formazione per MMG. E’ Presidente Simg sezione di Genova.