Dott. Sarnelli – Infiltrazioni ecoguidate: cosa cambia con questa tecnica?

1 Marzo 2021 – Il Dott. Giancarlo Sarnelli, medico radiologo presso Casa della Salute a Biella, si occupa di diagnostica per immagini con un’esperienza ospedaliera di oltre trent’anni, dedicata in particolare alla patologia muscolo-scheletrica (MSK). Lo studio della diagnostica delle articolazioni, dei tendini e dei muscoli è stato da lui completato con la Terapia Interventistica Ecoguidata, prevalentemente mirata alla spalla.

Oggi il Dott. Sarnelli ha portato la sua esperienza e questa metodica presso la nostra sede a Sandigliano, in provincia di Biella, occupandosi principalmente di infiltrazioni ecoguidate.

Cos’è un’infiltrazione ecoguidata?

L’infiltrazione Ecoguidata è una moderna ed innovativa procedura terapeutica che fonda la sua efficacia sulla ottimizzazione della infiltrazione tradizionale. La guida ecografica consente di raggiungere in modo mirato le sedi specifiche delle patologie infiammatorie dell’apparato muscolo-scheletrico (articolazioni, tendini, legamenti ecc.) e di iniettare i farmaci in corrispondenza della lesione, aumentando l’efficacia localmente e riducendo gli effetti collaterali della somministrazione sistemica.

Le infiltrazioni ecoguidate sono molto ben tollerate, eseguite in anestesia locale, in condizioni di sterilità simile a quella di una sala operatoria, utilizzando una strumentazione totalmente sterile e monouso, e grazie alla collaborazione di un assistente dedicato. Con la metodica è possibile trattare selettivamente strutture anatomiche remote, difficili da raggiungere senza una guida, con risultati molto soddisfacenti per il paziente.

Come funziona un’infiltrazione ecoguidata?

È un trattamento che fonda la sua validità sulla rapidità e sull’efficacia di risultato. I passi principali di questo percorso sono:

1) Si esegue l’ecografia;

2) Si individua una lesione;

3) La si raggiunge con la punta dell’ago sotto la guida ecografica.

4) Si depositano i farmaci nell’area di alterazione ecograficamente visibile, scegliendo tra quelli più opportuni in base al tipo di danno.

Come per tutte le altre metodiche terapeutiche l’infiltrazione ecoguidata si utilizza spesso in associazione o in alternanza con altri sistemi di trattamento, tra i quali la riabilitazione finalizzata al recupero funzionale ed alla correzione biomeccanica. Un trattamento infiltrativo non esclude un eventuale successivo intervento chirurgico e talora costituisce l’ultimo baluardo terapeutico da sperimentare prima della chirurgia.

A Biella si può eseguire l’ecografia per visualizzare il problema e si può procedere subito con l’infiltrazione. Questa va poi ripetuta in base alla problematica da risolvere. In generale, nel caso sia già stata posta la diagnosi mediante visita dell’ortopedico o di un altro specialista, il Dr. Sarnelli rivaluta il caso alla luce degli esami precedenti e dell’ecografia che esegue per stabilire la reale indicazione al trattamento infiltrativo ecoguidato.

Il Dott. Sarnelli riceve presso il nostro Poliambulatorio di Sandigliano, a Biella.

Per informazioni: