Dottor Nicola Ursino – Specialista in Ortopedia e Traumatologia

Il Dott. Nicola Ursino è chirurgo ortopedico responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Articolare Sostitutiva e Chirurgia Ortopedica (C.A.S.C.O.) presso l’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano. Svolge inoltre attività come docente e tutor nel corso di Specializzazione di Ortopedia e Traumatologia all’Università degli Studi di Milano.

Visita alla Casa della Salute già da tre anni; riceve nella sede di Quarto il giovedì pomeriggio, a Multedo il lunedì mattina, ad Albenga il sabato mattina e presso la nuova sede di Sandigliano a Biella il martedì.

Genovese di origine, lavora a Milano da diversi anni:

“Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia a Genova e nel corso di studi mi sono subito appassionato al campo dell’ortopedia e traumatologia. Ho conseguito la specializzazione a Milano in questo ambito della medicina che mi ha sempre affascinato. Le mie abilità manuali, una profonda conoscenza della fisica e della matematica mi hanno portato a prediligere in particolare la chirurgia protesica”.

Qual è il suo paziente tipo?

“Difficile identificarlo, curo sia pazienti molto giovani che molto anziani con problemi all’anca, e seguo pazienti con disturbi al ginocchio che sono prevalentemente cinquantenni. Mi occupo in particolare di chirurgia sostitutiva articolare di anca e di ginocchio. Mi prendo cura di persone affette da artrosi post-traumatica, pazienti con consumo della cartilagine o patologie degenerative. Seguo anche i soggetti e atleti con traumi sportivi. Fornisco indicazioni dettagliate per la riabilitazione, in collaborazione con il fisiatra”.

Qual è l’obiettivo principale della chirurgia protesica?

“Il trattamento dei severi consumi di cartilagine delle articolazioni. Il Galeazzi è il centro di riferimento con la più alta produttività nazionale per la chirurgia del ginocchio, secondo in Italia per la chirurgia protesica dell’anca”.

Cosa si è prefissato con la sua collaborazione con Casa della Salute?

“La struttura mi ha dato la possibilità di assorbire molti medici giovani nel mio team, ho circa venticinque specialisti nella mia equipe, gran parte di loro lavorano in Casa della Salute”.

 

CHI E’ IL DOTTOR NICOLA URSINO

LA SUA CARRIERA

Dopo aver conseguito la laurea all’Università di Genova nel 1988, ha proseguito gli studi presso l’Università degli Studi di Milano, dove ha ottenuto la specializzazione in Ortopedia e Traumatologia. All’inizio della carriera ha svolto attività di aiuto del Prof. Lorenzo Spotorno, chirurgo ortopedico di fama internazionale nel campo della chirurgia protesica.

Opera in numerosi ambiti ortopedici e traumatologici. Oltre alle tecniche chirurgiche tradizionali, dimostra una completa padronanza degli approcci mini-invasivi. Esegue in qualità di primo operatore oltre 800 interventi all’anno di chirurgia protesica di ginocchio e di anca.

Si occupa di chirurgia dell’anca e tratta coxartrosi, necrosi, displasia, esiti di fratture, conflitto femoro-acetabolare, corpi endoarticolari, lesioni del cercine, anca a scatto interno ed esterna, esiti di protesi articolari senescenti o esiti di infezione, lussazioni di artroprotesi. Tra le procedure predilige le protesi totali dell’anca e a risparmio del collo, utilizzando materiali ad alta resistenza (ceramica di ultima generazione, polietilene con vitamina E).

Nella chirurgia del ginocchio, tratta gonartrosi, necrosi, ipoplasia, difetti di allineamento, esiti di fratture, esiti di interventi di meniscectomia e di osteotomia, lesioni legamentose o dell’apparato estensore, corpi mobili articolari, condrocalcinosi, artrite e gotta. Effettua protesi totali di ginocchio con accesso mini-invasivo, protesi monocompartimentali e femoro-rotulee. Esegue procedure artroscopiche di meniscectomia, sutura meniscale, ricostruzione legamentosa del crociato anteriore, posteriore o dei collaterali. Svolge interventi di ricostruzione del legamento alare e osteotomie per ginocchio varo e valgo.

Nel campo della chirurgia della spalla, tratta patologie quali artrosi della spalla, tendiniti, lesioni della cuffia dei rotatori, esiti di frattura o lussazione, instabilità post traumatica o idiopatica, conflitto sub-acromiale, periartrite e capsulite. Pratica impianti di protesi di spalla anatomiche o inverse. Attua inoltre procedure di riparazione della cuffia dei rotatori con accessi artroscopici o mini-open, capsuloplastica, tenotomia o tenodesi del capo lungo del bicipite e intervento di Latarjet.

Il Dott. Nicola Ursino interviene nel trattamento di fratture secondo i principi e tecniche AO.

Pratica avanzate tecniche biologiche di medicina rigenerativa per favorire la riparazione tissutale mediante l’utilizzo di plasma ricco di piastrine (PRP), cellule staminali di derivazione adiposa con innesto di tessuto adiposo micro-frammentato ottenuto con il dispositivo Lipogems con tecnica ecoguidata.

Collabora con la direzione scientifica dell’Istituto Ortopedico Galeazzi diretta dal Prof. Banfi, producendo una interessante attività scientifica. In particolare negli ultimi anni ha pubblicato molteplici articoli su riviste internazionali indicizzate riguardo differenti argomenti, dalla medicina rigenerativa alla chirurgia protesica, ed è stato relatore in numerosi congressi nazionali e internazionali.

 

Intervista a cura di
Paolo Dellepiane – Dir. Resp. Settimana Sport e Almanacco Calcio Ligure – Edizioni Sportmedia